finalit - bisogno di grafologia - formazione - corso triennale - forum - lettera aperta - servizi - domande - iscrizione - contatti

Van Gogh, un uomo affamato di affetto

Il suicidio di Van Gogh appare "strano" a chiunque.
Nella sua scrittura, tuttavia, era assente il segno della tendenza al pensiero suicidario (la grafologia non può dire se una persona si suiciderà).
Supposto che la morte del pittore possa essere dipesa effettivamente da un atto suicida, l'analisi grafologica di personalità avanza una possibile ipotesi giustificativa dello stesso.

Van Gogh, un uomo affamato di affetto

Messaggiodi guido il 31 ott 2009, 20:32

Risulta che Vincent Van Gogh, per sua stessa ammissione, si sarebbe ucciso, sparandosi un colpo di pistola ad un fianco, a 37 anni. Era il 27 luglio del 1890. Il pittore, invece, muore tre giorni dopo (per tutto il tempo assistito dal fratello): il 29 luglio.
Le modalità del suicidio (chi intende veramente morire non si spara ad un fianco), ammesso che di suicidio si fosse veramente trattato (c’è chi ne dubita), sono indubbiamente insolite: l’analisi grafologica della scrittura evidenzia, tuttavia, che il pittore avesse il bisogno di farsi commiserare dagli altri.

Fatto sta che debbo registrare che nella scrittura dell'artista è assente il segno della tendenza al pensiero suicidario.

van gogh_un uomo affamato di affetto.pdf
(496.33 KB) Scaricato 754 volte


Nb. (a cura di Guido Angeloni). Nell'articolo si parla della tendenza al suicidio, mentre si sarebbe dovuto parlare di tendenza al pensiero suicidario.
L'articolo è stato scritto nel Novembre del 2009, nello stesso mese del 2010, invece, è stato scritto Dalla genesi di un segno, ad una "nuova grafologia" secondo il simbolo della vita, disponibile su questo sito. In quest'ultimo saggio, pervengo alla conclusione che si possa solamente parlare di tendenza al pensiero suicidario (il bisogno di sottrarsi al qui ed ora, per tornare ad uno stadio di esistenza senza la vita).
Il lettore dell'analisi di Van Gogh, dunque, è pregato di tener conto di questa rettifica.
Si chiede scusa e si ringrazia per la comprensione.
guido
 
Messaggi: 1193
Iscritto il: 17 mar 2008, 11:04

Torna a Analisi grafologica di Van Gogh

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron